Risorse speciali e inesauribili, sono loro, i componenti della “brigata” de La Credenza.

Ciascuno con le proprie inclinazioni, i propri doni e capacità innate da portare in cucina e da mettere a disposizione perché ogni menù si trasformi in un’unica, grande e maestosa opera sinfonica.

CLOSE X

Igor Macchia

Igor Macchia

Chef curioso, irrefrenabile e instancabile.

È la finestra che il Ristorante tiene aperta sul mondo. Porta nella sua cucina contaminazioni, ingredienti, colori e suggestioni dei Paesi in cui ha vissuto e cucinato.

Perfezionista e creativo crede molto nel lavoro di squadra come lui stesso ama dichiarare:

Il mio viaggio è costruire intorno a me un team, dare vita a collaborazioni e progetti intrisi di passione e di rispetto per una cucina di altissima classe attenta agli equilibri tra piacere e innovazione”.

CLOSE X

Chiara Patracchini

Chiara Patracchini

Dietro al sorriso angelico nasconde una determinazione di ferro.

Sotto la guida dello chef Igor Macchia, Chiara Patracchini ha potuto seguire la sua vocazione innata per la pasticceria. I suoi dessert sono un connubio tra dolce e salato, i sapori bilanciati ed equilibrati lasciano però sempre spazio ad un tocco di eleganza e di inaspettato.

Il suo stile? ”Non possono mai mancare quattro elementi che considero fondamentali per la riuscita della ricetta: la consistenza, la croccantezza, la cremosità e l'acidità”.

CLOSE X

Ivan Onorato

Ivan Onorato

Il suo è uno sguardo “austero”, serio, ponderato.
Ivan è un uomo di poche parole perché ciò che più gli interessa, nella vita, è cucinare. E fino ad oggi lo ha fatto un po’ dappertutto e anche con grandi nomi della haute cuisine.

Dietro a tanta serietà però si nasconde un animo irrequieto che ha un’incredibile voglia di innovare, sperimentare, provare e riprovare. La cucina per lui? “ È perdizione… ma anche impatto, geometria ed entusiasmo consapevole”.

Ama piatti costruiti, geometricamente perfetti, tecniche e consistenze mai banali. E mentre a fianco di Igor Macchia si dedica a creare menù sempre più complessi, sorprendenti e soprattutto buoni, sogna di rivisitare…”la ricetta del pane cotto di mio nonno…

CLOSE X

Giovanni Grasso

Giovanni Grasso

E’ da sempre il simbolo de La Credenza, colui che ha dedicato più di vent’anni alla cucina, alla ricerca e alla promozione. Oggi Giovanni Grasso si dedica ai suoi ospiti in sala, racconta il menù, suggerisce e ascolta, interpreta i desideri.

E’ importante per chi viene a mangiare a La Credenza poter vivere un’esperienza completa composta di sapori, profumi e di piacevolezza. Il lusso per noi sta nella semplicità e nella convivialità. Attraverso la nostra cucina e i nostri piatti desideriamo arrivare dritti al cuore delle persone”.

CLOSE X

Franca Pulcini

Franca Pulcini

Torinese doc, esplora le “vie del vino” dapprima come semplice appassionata per trasformarsi in breve in una grande cultrice, professionista e sommelier.

Il suo amore per il vino è totale e da buona piemontese, porta nel cuore i Nebbioli, i Barbareschi e i Baroli. Ama moltissimo anche i vini dell’Alto Adige, della Sicilia, gli sloveni, il Pinot nero di Borgogna, gli Champagne, i bianchi alsaziani e della Mosella e, non ultimi, i rossi di Spagna.

Al di là dalla provenienza e dalla tipologia dei vini, per lei sono importanti le vecchie annate che a suo parere sono ”davvero sorprendenti”.

FaLang translation system by Faboba